Corsi online

2011 FAD AdB 01 - RESTAURI ESTETICI ANTERIORI IN CERAMICA INTEGRALE - 28/02 -Dott. Valbonesi
Dott. Stefano Valbonesi
Nella moderna odontoiatria, uno dei risultati importanti da conseguire è il risultato estetico- funzionale; oggi, più che in passato, i pazienti pongono una forte richiesta estetica, resa importante dal fatto che, in odontoiatria, l’estetica e la funzione coincidono largamente: una dentatura sana e ben funzionante è quasi sempre una dentatura bella, al contrario un basso valore estetico si associa spesso ad un mal funzionamento dell’intero apparato dentale. Le moderne tecniche di porcellana metal free si integrano particolarmente in questo contesto consentendo di imitare particolarmente bene le caratteristiche del dente naturale. Le ceramiche vetrose di ultima generazione, lavorabili sia con tecnica termoplastica che con metodiche CAD CAM e le ceramiche policristalline, lavorabili con tecnica CAD CAM o pantografica, hanno raggiunto eccellenti livelli sia da un punto di vista estetico che da un punto di vista meccanico. Le faccette in porcellana, cementate con metodica adesiva, consentono di eseguire restauri estetici estremamente conservativi; le corone complete, eseguite con gli appropriati tipi di ceramica, ci consentono di eseguire restauri in ogni quadrante della cavità orale con notevole risparmio di tessuto dentale ed infine le ceramiche policristalline ci consentono di eseguire ponti in ogni settore senza l’impiego di metallo, là dove una specifica richiesta estetica ne escludesse l'impiego.Il corso si pone come scopo di illustrare e risolvere clinicamente i problemi di diagnosi, piano di trattamento e risoluzione clinica di un caso di protesi estetica anteriore risolto con ceramica integrale.

IMPORTANTE: Il rilascio della certificazione dei Crediti secondo il programma E.C.M. è subordinato alla verifica dell’apprendimento.
Con l'iscrizione a questo corso potrà procedere alla compilazione di una serie di test di valutazione.
Il superamento dei test di valutazione con un tasso di risposte positive maggiore o uguale all'80% le permetterà l'accreditamento ECM e la stampa del relativo certificato.
2011 FAD AdB 02 - RESTAURI DIRETTI POSTERIORI IN COMPOSITO-07/03 - Dott. Veneziani
Dott. Marco Veneziani
I restauri adesivi estetici hanno acquisito un ruolo predominante nella moderna odontoiatria conservativa dei settori posteriori e la loro completa e approfondita conoscenza risulta oggi indispensabile all’odontoiatra per rimanere al passo coi tempi, sostituire l’uso dei materiali metallici finora usati e soddisfare la richiesta sempre più pressante dei pazienti di una terapia restaurativa che porti alla completa risoluzione estetica oltre che alla durevole restaurazione dei denti posteriori. In questo corso con ripresa diretta il relatore illustrerà indicazioni, problematiche, materiali e strumenti e dimostrerà direttamente sul paziente una metodica codificata e ripetibile passo per passo per l’esecuzione di restauri estetici diretti multipli in una semiarcata.Obiettivo del corso: fornire ai partecipanti una visione aggiornata e approfondita della problematiche relative ai restauri estetici diretti nei settori posteriori, dimostrando passo per passo dal vivo una metodica rigorosa, ripetibile e predicibile, basata sull’evidenza scientifica e clinica.

IMPORTANTE: Il rilascio della certificazione dei Crediti secondo il programma E.C.M. è subordinato alla verifica dell’apprendimento.
Con l'iscrizione a questo corso potrà procedere alla compilazione di una serie di test di valutazione.
Il superamento dei test di valutazione con un tasso di risposte positive maggiore o uguale all'80% le permetterà l'accreditamento ECM e la stampa del relativo certificato.
2011 FAD AdB 03 - CHIRURGIA ESTETICA MUCO GENGIVALE - 04/04 - Dott. Cortellini-Dott. Toffenetti
Dott. Pier Paolo Cortellini – Dott. Fabio Toffenetti
Si presentano frequentemente all’osservazione casi di recessioni gengivali associate ad erosione cervicale degli elementi dentali interessati. Tali lesioni combinate dentali e muco gengivali sono fondamentalmente di origine traumatica per improprie manovre di igiene orale, ma possono essere aggravate da co-fattori diversi.
Il trattamento più attuale di queste lesioni combinate, prevede la ricostruzione della sostanza dentale andata persa con restauri adesivi in composito fino alla supposta giunzione smalto-cemento, seguita dalla ricopertura radicolare con tecniche di chirurgia muco gengivale ricostruttiva.
Tema di questa trasmissione satellitare in diretta sarà il trattamento restaurativo e chirurgico di queste lesioni cervicali combinate.
IMPORTANTE: Il rilascio della certificazione dei Crediti secondo il programma E.C.M. è subordinato alla verifica dell’apprendimento.
Con l'iscrizione a questo corso potrà procedere alla compilazione di una serie di test di valutazione.
Il superamento dei test di valutazione con un tasso di risposte positive maggiore o uguale all'80% le permetterà l'accreditamento ECM e la stampa del relativo certificato.

2011 FAD AdB 04 - LA SOSTITUZIONE DEL DENTE SINGOLO NEL SETTORE FRONTALE: INDICAZIONI CLINICHE E LIMITI-06/06 - Dott. Testori-Prof. Weinstein
Dott. Tiziano Testori
L’estetica viene definita come la scienza della bellezza nella natura e nell'arte. Ogni paziente possiede una propria percezione della bellezza, che può essere a volte molto personale. I1 concetto di bellezza è comunque influenzato da fattori etnici, ambientali, generazionali e dai mass-media. L'estetica è diventata una delle richieste fondamentali nelle riabilitazioni implantari in pazienti di tutte le fasce d'età. Tuttavia tenendo conto della progressione con la quale l'età altera l'equilibrio estetico facciale in senso lato, ne consegue la necessità di un approccio multidisciplinare delle diverse branche della odontostomatologia e della medicina, per risolvere i complessi casi clinici che necessitano di un trattamento implantare. Alla luce delle moderne tecniche di chirurgia plastica parodontale e di rigenerazione ossea possiamo ricostruire i tessuti molli e le strutture ossee andate perdute nelle 3 dimensioni dello spazio, in modo tale che la protesti guidi il posizionamento chirurgico dell'impianto. Invece di costruire una protesi che si adegui al sito implantare con le sue limitazioni anatomiche, il team chirurgico-protesista ed odontotecnico deve valutare pre-operativamente come correggere gli ostacoli anatomici per ottenere un posizionamento ideale dell'impianto ed una protesi funzionalmente efficace ed esteticamente piacevole. Pertanto riteniamo che l'obiettivo della moderna implantologia è di andare oltre 1'osteointegrazione fondendo insieme estetica e funzione.
IMPORTANTE: Il rilascio della certificazione dei Crediti secondo il programma E.C.M. è subordinato alla verifica dell’apprendimento.
Con l'iscrizione a questo corso potrà, dopo aver seguito il corso satellitare in oggetto, procedere alla compilazione di una serie di test di valutazione.
Il superamento dei test di valutazione con un tasso di risposte positive maggiore o uguale all'80% le permetterà l'acquisizione dei crediti ECM e la stampa del relativo certificato.
2011 54° Congresso Amici di Brugg - 27 Maggio - Igienisti Dentali


IMPORTANTE: Il rilascio della certificazione dei crediti secondo il programma E.C.M. è subordinato alla verifica dell'apprendimento.
Con l'iscrizione a questo corso potrà procedere alla compilazione di una serie di test di valutazione.
Il superamento dei test di valutazione con un tasso di risposte positive maggiore o uguale all'80% le permetterà l'accreditamento E.C.M. e la stampa del relativo certificato.
2011 54° Congresso Amici di Brugg - 27 - 28 Maggio - Odontoiatri
IMPORTANTE: Il rilascio della certificazione dei Crediti secondo il programma E.C.M. è subordinato alla verifica dell’apprendimento.
Con l’iscrizione a questo corso potrà procedere alla compilazione di una serie di test di valutazione. Il superamento dei test di valutazione con un tasso di risposte positive maggiore o uguale all’80% le permetterà l’accreditamento E.C.M. e la stampa del relativo certificato.
2011 54° Congresso Amici di Brugg - 26 maggio - Corsi Precongressuali - Odontoiatri
IMPORTANTE: Il rilascio della certificazione dei Crediti secondo il programma E.C.M. è subordinato alla verifica dell’apprendimento.
Con l’iscrizione a questo corso potrà procedere alla compilazione di una serie di test di valutazione. Il superamento dei test di valutazione con un tasso di risposte positive maggiore o uguale all’80% le permetterà l’accreditamento E.C.M. e la stampa del relativo certificato.
2011 FAD AdB 05 - ASPETTI ESTETICI IN PROTESI IMPLANTARE - 26/09 - Prof. Romeo
Professor Eugenio Romeo
La necessità del raggiungimento del risultato estetico in odontoiatria è ormai diventato un’obiettivo primario quanto la riabilitazione funzionale del paziente. La riabilitazione implanto-protesica consente di ottenere risultati estetici eccellenti predicibili e mantenibili nel tempo a patto che venga eseguito un procedimento diagnostico preciso, seguito ovviamente da procedure chirurgiche e protesiche accurate. In ambito protesico sono oramai consolidate procedure di condizionamento dei tessuti molli che unitamente all’utilizzo di materiali di recente introduzione come la zirconia consentono di simulare in maniera molto accurata anatomia, profili di emergenza e trasparenze sovrapponibili a quelli degli elementi naturali.

IMPORTANTE: Il rilascio della certificazione dei Crediti secondo il programma E.C.M. è subordinato alla verifica dell’apprendimento.
Con l’iscrizione a questo corso potrà procedere alla compilazione di una serie di test di valutazione. Il superamento dei test di valutazione con un tasso di risposte positive maggiore o uguale all’80% le permetterà l’accreditamento E.C.M. e la stampa del relativo certificato.

tutor@gdscom.it
2011 FAD AdB 06-IMPLANTOPROTESI: I FONDAMENTALI PER OTTENERE RISULTATI FUNZIONALI ED ESTETICI DI SUCCESSO - Prof. Chiapasco - Dott. Gatti
Professor Matteo Chiapasco
Dottor Claudio Gatti

Il successo di una ricostruzione implantoprotesica e la sua durata nel tempo dipendono in larga misura da una diagnosi dei problemi correlati alla bocca da riabilitare e dalla progettazione ed esecuzione di un corretto piano di trattamento. Nella pianificazione implanto-protesica del caso è necessario tenere conto sia dei denti antagonisti che del posizionamento spaziale degli impianti per fare sì che le forze si esplichino secondo direzioni favorevoli. La fase della provvisorizzazione rappresenta un momento importante nello sviluppo del piano di trattamento implantoprotesico sia sotto un aspetto biologico che biomeccanico.
I restauri provvisori hanno un ruolo sia funzionale che diagnostico e sono importanti per la valutazione estetica e per l’individuazione della miglior morfologia per la protesi definitiva.
I restauri provvisori su impianti permettono inoltre la modellazione dei tessuti molli periimplantari e sono fondamentali per determinare la posizione ed il contorno dei restauri definitivi. Le tecniche di realizzazione sono diverse ed applicate alle singole realtà cliniche a seconda della convenienza e dell’indicazione.
La riabilitazione dei casi implantari pone al protesista problemi solo in parte risolvibili con le comuni tecniche in uso in protesi tradizionale.
Le soluzioni proposte si differenziano a seconda della complessità del caso, del numero degli elementi dentari da sostituire, delle esigenze di carattere estetico e delle considerazioni di carattere economico.
Le soluzioni protesiche proponibili sono più facilmente catalogabili in funzione del tipo di edentulia presente.
Sulla base del numero degli elementi dentari da sostituire con protesi implanto supportate è possibile suddividere le edentulie in:
monoedentulie , edentulie parziali , edentulie totali.
La sostituzione degli elementi superiori compresi tra i primi premolari richiede le maggiori attenzioni e l’adozione delle soluzioni che possano aiutare a raggiungere la miglior estetica. Soddisfatti gli aspetti funzionali della riabilitazione, grande attenzione deve perciò essere posta al rispetto di una giusta armonia tra l’elemento protesico e gli elementi dentari adiacenti in termini di forma, dimensioni, colore e rapporto con i tessuti molli. Il primo requisito da soddisfare per l’ottenimento di un buon risultato estetico è costituito dalla collocazione spaziale dell’impianto all’interno della cresta ossea che deve avere spessore adeguato per il diametro dell’impianto scelto.
La ceratura diagnostica eseguita sul modello in gesso ricavato da un’impronta dell’arcata, anche nel caso della sostituzione dell’elemento singolo, costituisce un ottimo metodo per poter visualizzare il possibile risultato. Nei casi a più alta richiesta estetica, anche per un solo impianto, può essere utile costruire una piccola dima chirurgica che guidi il chirurgo per ottenere il posizionamento dell’impianto con le inclinazioni più favorevoli. Dovrà anche essere attentamente valutata l’altezza e lo spessore della cresta ossea.
Nei settori anteriori si dovrà porre attenzione all’aspetto e alla quantità dei tessuti molli disponibili.
Nella soluzione cementata i pilastri oltre che metallici, nella maggior parte dei casi in titanio, possono essere realizzati anche in ossido di allumina o ossido di zirconio. La cementazione delle corone in ceramica integrale al di sopra delle mesiostrutture ceramiche può essere eseguita con cementi compositi forniti dal commercio in diverse tonalità di colore per meglio favorire l’integrazione dell’elemento all’interno della bocca del paziente.
Considerazioni simili ma più complesse si rendono necessarie nella pianificazione dei casi di edentulie parziali nei settori estetici, mentre le riabilitazioni totali di arcata su impianti necessitano di procedure particolari, in parte derivate da quelle in uso per la riabilitazione con protesi mobili totali. In questi casi grande attenzione andrà posta nella valutazione del necessario sostegno dei tessuti molli periorali, sostegno che può avvalersi di diversi tipi di soluzioni implantoprotesiche.


IMPORTANTE: Il rilascio della certificazione dei Crediti secondo il programma E.C.M. è subordinato alla verifica dell’apprendimento.
Con l’iscrizione a questo corso potrà procedere alla compilazione di una serie di test di valutazione. Il superamento dei test di valutazione con un tasso di risposte positive maggiore o uguale all’80% le permetterà l’accreditamento E.C.M. e la stampa del relativo certificato.
tutor@gdscom.it
2011 FAD AdB 07 - LA GESTIONE DEL TRAUMA DENTALE (ASPETTI ENDODONTICO CONSERVATIVI) - Dott. Marcoli
Dottor Alessandro Marcoli
Un trauma dentale è evenienza che frequentemente ed improvvisamente si inserisce nell’agenda di ogni dentista.
I traumi dentali devono essere affrontati correttamente sin dall’inizio, partendo da un esame obiettivo e strumentale ben eseguito e dalla compilazione di una completa cartella clinica, anche in funzione di possibili sequele medico-legali.
In questa relazione si affronteranno le terapie d’urgenza e d’elezione delle varie patologie.
Si partirà con le lesioni più semplici, quali l’infrazione di smalto o smalto-dentinale; si affronteranno i principi della conservativa, con relative tecniche e materiali per il restauro della corona compromessa in modo diretto oppure effettuando il re incollaggio del frammento coronale.
Si continuerà con le fratture che hanno interessato l’endodonto, esaminando le varie soluzioni per il mantenimento di una polpa esposta.
Saranno trattate le terapie endodontiche in presenza sia di una radice immatura che già formata.
Si arriverà quindi alle più gravi situazioni di fratture corono-radicolari o radicolari, alle concussioni, sublussazioni, lussazioni ed exarticolazioni.


IMPORTANTE: Il rilascio della certificazione dei Crediti secondo il programma E.C.M. è subordinato alla verifica dell’apprendimento.
Con l’iscrizione a questo corso potrà procedere alla compilazione di una serie di test di valutazione. Il superamento dei test di valutazione con un tasso di risposte positive maggiore o uguale all’80% le permetterà l’accreditamento E.C.M. e la stampa del relativo certificato.

tutor@gdscom.it
2012 FAD AdB - 01 TECNICHE ADESIVE INDIRETTE NEI DENTI ANTERIORI DAL COMPOSITO ALLA CERAMICA - 27/02/2012 - Dott. Lorenzo Vanini
Dott. Lorenzo Vanini

IMPORTANTE: Il rilascio della certificazione dei Crediti secondo il programma E.C.M. è subordinato alla verifica dell’apprendimento.
Con l’iscrizione a questo corso potrà procedere alla compilazione di una serie di test di valutazione. Il superamento dei test di valutazione con un tasso di risposte positive maggiore o uguale all’80% le permetterà l’accreditamento E.C.M. e la stampa del relativo certificato.

Come ci insegnava il grande Samuele Valerio, “I restauri indiretti sono la sintesi ideale tra le competenze odontoiatriche e odontotecniche, finalizzate ad una integrazione clinica ed estetica del restauro”.
Le tecniche adesive indirette nei settori anteriori offrono senza dubbio un’ottima alternativa al restauro diretto e alla protesi tradizionale. Fondamentale risulta il rapporto e la comunicazione con l’odontotecnico: l’utilizzo di una tecnica standardizzata e ripetibile in ogni fase del lavoro, sia sulla poltrona che in laboratorio, concorre a migliorare significativamente gli standard di qualità e precisione, da sempre erroneamente considerati non prevedibili e strettamente legati all’abilità degli operatori.
Queste tecniche, già sperimentate nei settori latero-posteriori, hanno dimostrato come sia più facile ricostruire la forma e il colore su un modello piuttosto che nella bocca del paziente. Nella tecnica diretta, infatti, molti fattori influiscono sulla realizzazione del restauro: l’intervento richiede molto tempo, la collaborazione del paziente non è sempre adeguata e costante e il risultato estetico può essere valutato soltanto a distanza di qualche ora, poiché il necessario isolamento rigoroso del dente provoca un’evidente disidratazione dello smalto e la perdita della naturale correlazione cromatica, che si ristabilisce solo a reidratazione avvenuta. Nella tecnica indiretta, invece, questi limiti non sussistono: odontoiatra e odontotecnico collaborano nella realizzazione di un manufatto che, in caso di necessità, è ancora facilmente correggibile.
Questo corso offre l’opportunità di imparare ad utilizzare una tecnica standardizzata, che aiuterà notevolmente l’operatore a ottenere un risultato prevedibile e ripetibile sia in situazioni semplici che in casi molto complessi. Partendo dalle metodiche mini-invasive per la realizzazione di intarsi  in composito in caso di fratture complesse di IV classe e per la chiusura dei diastemi, si arriverà alla realizzazione di faccette e corone in composito e in ceramica integrale. Verranno trattate approfonditamente tutte le fasi di realizzazione dei manufatti: dalla preparazione del dente, alla presa dell’impronta, alla correzione del manufatto, fino alla sua rifinitura e cementazione, focalizzando tutti i trattamenti e i passaggi indispensabili per ottenere un risultato eccellente.

2012 FAD AdB - 02 IL TRATTAMENTO DEL DIFETTO INFRAOSSEO: APPROCCIO CONSERVATIVO - 05/03/2012 - Dott. Guerino Paolantoni
Dott. Guerino Paolantoni

IMPORTANTE
: Il rilascio della certificazione dei Crediti secondo il programma E.C.M. è subordinato alla verifica dell’apprendimento.
Con l’iscrizione a questo corso potrà procedere alla compilazione di una serie di test di valutazione. Il superamento dei test di valutazione con un tasso di risposte positive maggiore o uguale all’80% le permetterà l’accreditamento E.C.M. e la stampa del relativo certificato.

La chirurgia conservativa occupa un ruolo di primaria importanza nell’ambito delle opzioni terapeutiche a disposizione del parodontologo vista la sua relativa frequenza di utilizzo.
Le chirurgie con conservazione tissutale  hanno come scopo l’accesso alle superfici radicolari con nessuna o minima resezione di tessuto gengivale allo scopo di ottenere una detersione elevata della superficie radicolare e pertanto una rimozione dell’agente eziologico della malattia.
Il termine chirurgia conservativa parodontale raggruppa un insieme di lembi tecnicamente differenti in termine di esecuzione e performance, caratterizzati da nulla o minimale resezione dei tessuti molli e nessun rimaneggiamento chirurgico attivo del tessuto osseo.
Possiamo  cioè riconoscere due tipologie di tecniche conservative: le chirurgie con conservazione tissutale totale  ( es. Lembi d’accesso ) e le chirurgie con resezione tissutale minima ( es. Lembo di Widman modificato ).
Il difetto intra-osseo trattato con chirurgia conservativa guarisce riparando piuttosto che rigenerando. Infatti spesso l’interfaccia dento-parodontale è caratterizzata dalla  formazione dell’epitelio giunzionale lungo, con una parziale mineralizzazione del difetto , nella sua porzione più apicale.
Numerosi fattori possono influenzare la guarigione. I fattori legati al paziente ed al sito sono simili ai fattori prognostici della chirurgia rigenerativa; sembra inoltre che il miglioramento delle tecniche chirurgiche ( abilità dell’operatore e sistemi ingrandenti ) abbia portato le chirurgie d’accesso ( che prevedono la conservazione tissutale completa dei tessuti) a risultati sovrapponibili a quelli delle  chirurgie rigenerative.
La metodica conservativa presenta numerosi vantaggi tra cui una levata sopravvivenza dell’elemento dentario un eccellente rapporto costo-beneficio ed una ridotta morbidità del paziente.

2012 FAD AdB - 03 IL TRATTAMENTO DEL DIFETTO INTRAOSSEO:APPROCCIO RESETTIVO - - Dott. Stefano Parma Benfenati

IMPORTANTE: Il rilascio della certificazione dei Crediti secondo il programma E.C.M. è subordinato alla verifica dell’apprendimento.
Con l'iscrizione a questo corso potrà procedere alla compilazione di un di test di valutazione. Il superamento del test di valutazione con un tasso di risposte positive maggiore o uguale all'80% permetterà l'accreditamento E.C.M. e la stampa del relativo certificato

L'obiettivo principale è quello di descrivere le tecniche chirurgiche in modo dettagliato "step by step", ma anche e soprattutto di trasmettere al clinico l'abilità di valutare le caratteristiche anatomiche dei tessuti parodontali superficiali e profondi.

Verranno descritti gli elementi anatomici, diagnostici e prognostici per una adeguata terapia chirurgica osseo, resettiva, parodontale.
Sulla base dei parametri biometrici parodontali si esprime una diagnosi accurata .
Può essere indicato un trattamento chirurgico delle lesioni presenti , che deve essere sempre preceduto e seguito da una rigorosa terapia causale e da una costante terapia di supporto.
Le tecniche di incisione, sollevamento dei lembi e di sutura verranno presentate ‘’step by step’’ attraverso video filmati e immagini in modo da arrecare un taglio prettamente clinico alla presentazione.
tutor@gdscom.it

                         

 

 


2012 FAD AdB - 04 LA CAVITÀ DI ACCESSO: PRIMO PASSO PER UNA ENDODONZIA PREDICIBILE - Dott. Giuseppe De Caroli - Dott. Aniello Mollo
Relatori: Dott. Giuseppe De Caroli - Dott. Aniello Mollo

IMPORTANTE: Il rilascio della certificazione dei Crediti secondo il programma E.C.M. è subordinato alla verifica dell’apprendimento.
Con l’iscrizione a questo corso potrà procedere alla compilazione di una serie di test di valutazione. Il superamento dei test di valutazione con un tasso di risposte positive maggiore o uguale all’80% le permetterà l’accreditamento E.C.M. e la stampa del relativo certificato.

La cavità d’accesso rappresenta la prima fase della preparazione canalare e consiste nel realizzare una via di accesso intracoronale di forma, dimensioni e posizione ben determinate, che deve permettere non solo la localizzazione dei canali radicolari, ma anche la loro corretta sagomatura, detersione ed otturazione.
È una tappa fondamentale del trattamento endodontico, spesso sottovalutata. La stessa prognosi è direttamente legata all’accuratezza e alla correttezza di esecuzione di questa fase operativa. Una cavità d’accesso preparata in maniera impropria per posizione, dimensioni ed estensione renderà meno facili, sicure e meno prevedibili tutte le operazioni che la seguiranno.
Attraverso diapositive e video dimostrativi il corso si pone come obiettivo quello di analizzare i requisiti ideali di una cavità d’accesso, gli strumenti più adatti nelle diverse situazioni cliniche, i possibili errori che si possono verificare nell’esecuzione dell’apertura camerale, i consigli e le soluzioni per evitarli o correggerli.
tutor@gdscom.it

2012 FAD AdB - 05 IL POST ESTRATTIVO: MODALITÀ, VANTAGGI, INDICAZIONI - 25/06/2012 - Prof. Ugo Covani
Relatore: Prof. Ugo Covani

IMPORTANTE: Il rilascio della certificazione dei Crediti secondo il programma E.C.M. è subordinato alla verifica dell’apprendimento.
Con l’iscrizione a questo corso potrà procedere alla compilazione di una serie di test di valutazione. Il superamento dei test di valutazione con un tasso di risposte positive maggiore o uguale all’80% le permetterà l’accreditamento E.C.M. e la stampa del relativo certificato.

L’abbreviazione dei tempi di terapia implanto-protesica rappresenta un tema di grande attualità che nasce dalla domanda dei pazienti che tendono a rifiutare terapie troppo lunghe ed articolate e, talora, caratterizzate da una prognosi incerta.
L’abbreviazione dei tempi di terapia è oggi possibile grazie all’esecuzione degli impianti post-estrattivi immediati associata alla pratica del carico protesico immediato.
La presentazione  illustrerà le percentuali di successo a quattro anni degli impianti posizionati al momento dell’estrazione e i dati presenti in letteratura circa il successo del carico immediato degli impianti .Verranno puntualizzati gli aspetti biologici della guarigione ossea perimplantare traendone spunti di riflessione per la pratica del carico immediato nelle diverse indicazioni cliniche ed analizzando le evidenze scientifiche che riguardano la qualità ossea perimplantare e le numerose considerazioni di ordine biologico e biomeccanico.
Verranno puntualizzati gli aspetti biologici della guarigione ossea perimplantare traendone spunti di riflessione per la pratica del carico immediato nelle diverse indicazioni cliniche ed analizzando le evidenze scientifiche che riguardano la qualità ossea perimplantare e le numerose considerazioni di ordine biologico e biomeccanico con uno sguardo al risultato estetico.
Sarà inoltre obbiettivo della presentazione fornire informazioni sui principali accorgimenti chirurgici e protesici utili alla pratica dell’implantologia immediatamente post-estrattiva a carico immediato al fine di sviluppare le competenze e le conoscenze tecnico-professionali individuali dei partecipanti.
tutor@gdscom.it
2012 FAD AdB - 06 CORONE CON CERAMICHE INTEGRALI NEI SETTORI ANTERIORI: DALLA PREPARAZIONE ALLA CEMENTAZIONE - 17/09/2012 - Dott. Stefano Valbonesi
Relatore: Dott. Stefano Valbonesi

IMPORTANTE: Il rilascio della certificazione dei Crediti secondo il programma E.C.M. è subordinato alla verifica dell’apprendimento.
Con l’iscrizione a questo corso potrà procedere alla compilazione di una serie di test di valutazione. Il superamento dei test di valutazione con un tasso di risposte positive maggiore o uguale all’80% le permetterà l’accreditamento E.C.M. e la stampa del relativo certificato.

Uno dei risultati importanti da conseguire è il risultato estetico- funzionale; oggi, più che in passato, i pazienti pongono una forte richiesta estetica, resa importante dal fatto che, in odontoiatria, l’estetica e la funzione coincidono largamente: una dentatura sana e ben funzionante è quasi sempre una dentatura bella, al contrario un basso valore estetico si associa spesso ad un mal funzionamento dell’intero apparato dentale. Le moderne tecniche di porcellana metal free si integrano particolarmente in questo contesto consentendo di raggiungere risultati estremamente incoraggianti. Le ceramiche vetrose di ultima generazione, lavorabili sia con tecnica termoplastica che con metodiche  CAD CAM e le ceramiche policristalline, lavorabili con tecnica CAD CAM, hanno raggiunto  eccellenti livelli sia da un punto di vista estetico che da un punto di vista meccanico. La possibilità di usare tecniche di cementazione adesiva per corone in ceramica metal free rende possibile un antico sogno del protesista: raggiungere un impareggiabile risultato estetico e funzionale con una preparazione dentale  estremamente conservativa e con linee di finitura assolutamente rispettose del parodonto. La versatilità dei materiali ceramici di ultima generazione rende possibile la scelta del tipo di preparazione a seconda della necessità clinica. È poi la scelta finale del cemento   che chiude il cerchio di un sistema completo la cui finalità è realizzare corone minimamente invasive ed esteticamente ineccepibili.


tutor@gdscom.it
L‘INSEGNAMENTO DI MARIO MARTIGNONI
IMPORTANTE: Il rilascio della certificazione dei Crediti secondo il programma E.C.M. è subordinato alla verifica dell’apprendimento.
Con l’iscrizione a questo corso potrà procedere alla compilazione di una serie di test di valutazione. Il superamento dei test di valutazione con un tasso di risposte positive maggiore o uguale all’80% le permetterà l’accreditamento E.C.M. e la stampa del relativo certificato.
2012 55° Congresso Amici di Brugg 25-26 Maggio - Odontoiatri
IMPORTANTE: Il rilascio della certificazione dei Crediti secondo il programma E.C.M. è subordinato alla verifica dell’apprendimento.
Con l’iscrizione a questo corso potrà procedere alla compilazione di una serie di test di valutazione. Il superamento dei test di valutazione con un tasso di risposte positive maggiore o uguale all’80% le permetterà l’accreditamento E.C.M. e la stampa del relativo certificato.
2011 54° Congresso Amici di Brugg - 28 Maggio - Odontotecnici
2011 54° Congresso Amici di Brugg - 26 maggio - Corso Precongressuale - Odontotecnici
2012 55° Congresso Amici di Brugg - 24 Maggio - Corso Precongressuale - Odontotecnici
2012 55° Congresso Amici di Brugg 26 Maggio - Odontotecnici
2012 FAD AdB - 07 APPROCCIO MINIMAMENTE INVASIVO AL TRATTAMENTO DELLE LESIONI CARIOSE DEI SETTORI POSTERIORI - Dott. Mario Allegri
IMPORTANTE: Il rilascio della certificazione dei Crediti secondo il programma E.C.M. è subordinato alla verifica dell’apprendimento.
Con l’iscrizione a questo corso potrà procedere alla compilazione di una serie di test di valutazione. Il superamento dei test di valutazione con un tasso di risposte positive maggiore o uguale all’80% le permetterà l’accreditamento E.C.M. e la stampa del relativo certificato
tutor@gdscom.it
Corso relativo al 55° Congresso Amici di Brugg 2012 - omaggio preiscritti entro 15-4-2013-non accreditato ECM
2013 Corso di Approfondimento multidisciplinare per un'odontoiatria di qualità sostenibile
IMPORTANTE: Il rilascio della certificazione dei Crediti secondo il programma E.C.M. è subordinato alla verifica dell’apprendimento.
Con l’iscrizione a questo corso potrà procedere alla compilazione di una serie di test di valutazione. Il superamento dei test di valutazione con un tasso di risposte positive maggiore o uguale all’80% le permetterà l’accreditamento E.C.M. e la stampa del relativo certificato.

tutor@gdscom.it
Una giornata con C. DeChiesa e F. Brega - Corso di Approfondimento: Componenti estetiche e funzionali in protesi fissa
IMPORTANTE: Il rilascio della certificazione dei Crediti secondo il programma E.C.M. è subordinato alla verifica dell’apprendimento.
Con l’iscrizione a questo corso potrà procedere alla compilazione di una serie di test di valutazione. Il superamento dei test di valutazione con un tasso di risposte positive maggiore o uguale all’80% le permetterà l’accreditamento E.C.M. e la stampa del relativo certificato.
55° Congresso Amici di Brugg - 24 Maggio - Corso Precongressuale - Pre iscritti 2013
IMPORTANTE: Il rilascio della certificazione dei Crediti secondo il programma E.C.M. è subordinato alla verifica dell’apprendimento.
Con l’iscrizione a questo corso potrà procedere alla compilazione di una serie di test di valutazione. Il superamento dei test di valutazione con un tasso di risposte positive maggiore o uguale all’80% le permetterà l’accreditamento E.C.M. e la stampa del relativo certificato.
2014 Corso di approfondimento interdisciplinare : il piano di trattamento - soluzioni alternative nella cura dell'elemento singolo compromesso
IMPORTANTE: Il rilascio della certificazione dei Crediti secondo il programma E.C.M. è subordinato alla verifica dell’apprendimento.
Con l’iscrizione a questo corso potrà procedere alla compilazione di una serie di test di valutazione. Il superamento dei test di valutazione con un tasso di risposte positive maggiore o uguale all’80% le permetterà l’accreditamento E.C.M. e la stampa del relativo certificato.
Dopo il superamento dei test di verifica dell'apprendimento sarà necessario completare la scheda valutazione dell'evento FAD al fine di ottenere i crediti ECM

tutor.adb@gdscom.it
2014 Corso di approfondimento: il provvisorio a 360°
IMPORTANTE: Il rilascio della certificazione dei Crediti secondo il programma E.C.M. è subordinato alla verifica dell’apprendimento.
Con l’iscrizione a questo corso potrà procedere alla compilazione di una serie di test di valutazione. Il superamento dei test di valutazione con un tasso di risposte positive maggiore o uguale all’80% le permetterà l’accreditamento E.C.M. e la stampa del relativo certificato.
Dopo il superamento dei test di verifica dell'apprendimento sarà necessario completare la scheda valutazione dell'evento FAD al fine di ottenere i crediti ECM
2015 Corso di approfondimento: il definitivo a 360°

IMPORTANTE: Il rilascio della certificazione dei Crediti secondo il programma E.C.M. è subordinato alla verifica dell’apprendimento.
Con l’iscrizione a questo corso potrà procedere alla compilazione di una serie di test di valutazione. Il superamento dei test di valutazione con un tasso di risposte positive maggiore o uguale all’80% le permetterà l’accreditamento E.C.M. e la stampa del relativo certificato.
Come da disposizioni ministeriali il limite massimo di ripetizioni della prova è stato stabilito nel numero di 5 possibilità.
Dopo il superamento dei test di verifica dell'apprendimento sarà necessario completare la scheda valutazione dell'evento FAD al fine di ottenere i crediti ECM

tutor.adb@gdscom.it

 

2015 Corso di approfondimento multidisciplinare: evoluzione in odontoiatria - il lavoro del team odontoiatrico

IMPORTANTE: Il rilascio della certificazione dei Crediti secondo il programma E.C.M. è subordinato alla verifica dell’apprendimento.
Con l’iscrizione a questo corso potrà procedere alla compilazione di una serie di test di valutazione. Il superamento dei test di valutazione con un tasso di risposte positive maggiore o uguale all’80% le permetterà l’accreditamento E.C.M. e la stampa del relativo certificato.
Come da disposizioni ministeriali il limite massimo di ripetizioni della prova è stato stabilito nel numero di 5 possibilità.

Dopo il superamento dei test di verifica dell'apprendimento sarà necessario completare la scheda valutazione dell'evento FAD al fine di ottenere i crediti ECM

tutor.adb@gdscom.it

 

2015 Corso di approfondimento: evoluzione nei processi di lavoro - materiali e metodi nella finalizzazione del manufatto protesico

IMPORTANTE: Il rilascio della certificazione dei Crediti secondo il programma E.C.M. è subordinato alla verifica dell’apprendimento.
Con l’iscrizione a questo corso potrà procedere alla compilazione di una serie di test di valutazione. Il superamento dei test di valutazione con un tasso di risposte positive maggiore o uguale all’80% le permetterà l’accreditamento E.C.M. e la stampa del relativo certificato.
Come da disposizioni ministeriali il limite massimo di ripetizioni della prova è stato stabilito nel numero di 5 possibilità.

Dopo il superamento dei test di verifica dell'apprendimento sarà necessario completare la scheda valutazione dell'evento FAD al fine di ottenere i crediti ECM

tutor.adb@gdscom.it

2015 Corso di approfondimento: il definitivo a 360° - Odontotecnici

 

2015 Corso di approfondimento: evoluzione nei processi di lavoro – materiali e metodi nella finalizzazione del manufatto protesico – il lavoro del team odontoiatrico - Odontotecnici